Cultura

Cultura

Storia e spiritualità

A Cetraro vivono luoghi di cultura e storia antica

Museo dei brettii e del mare

Il “Museo dei Brettii e del Mare” (a 3,5 km dall’hotel), è stato allestito ed impostato secondo un criterio didattico, con una disposizione dei materiali che segue un percorso topografico e cronologico insieme, dai siti con i reperti più antichi a quelli con i più recenti. Tutti comunque riguardano in prevalenza la facies più significativa del comprensorio cetrarese, ovvero quella che illustra il momento più significativo della presenza umana nell’antichità, vale a dire tra IV e III secolo a.C. Interessanti sono pure le sezioni dedicate al mare con alcune anfore ritrovate lungo la costa antistante Cetraro e la sezione dedicata al fondo cartografico donato alla città dal prof. Raffaello Losardo.

Museo delle arti e dei mestieri cetraresi

Il Museo è allestito nei locali di un antico frantoio (a 3,6 km dall’hotel), al piano terra di Palazzo Giovanni Del Trono, del quale restano la macina in pietra a trazione animale e la pressa a coclea a doppia vite. È composto da una singolare esposizione di strumenti ed attrezzi di vario tipo legati alle antiche attività artigianali locali. Tra gli oggetti in mostra si distinguono alcune giare del ‘700 e un telaio dell’’800 ancora funzionante. Lo spazio espositivo è inoltre particolareggiato dalle murature interne realizzate con pietre e mattoni a “faccia vista”, dal soffitto composto da volte a crociera e dalla presenza dei preziosi bassorilievi del ceramista cetrarese Salvatore Abate. 

Santuario di Paola

Il santuario di San Francesco da Paola (a 22 km dall’hotel), sorge a 178 metri sul mare nella parte alta e collinare della cittadina di Paola, città natale di san Francesco, in una valle costeggiata da un torrente e ricca di vegetazione. È meta di pellegrinaggio da tutto il sud Italia, specialmente dalla Calabria, di cui san Francesco è patrono. Custodisce parte delle spoglie del santo (le restanti si trovano a Tours in Francia).

Fiumefreddo Bruzio

Fiumefreddo Bruzio (a 38 km dall’hotel) si è piazzato ai primi posti nella classifica dei borghi più belli d’Italia. La provincia di Cosenza è una delle più grandi d’Italia e al suo interno è possibile trovare numerosi piccoli centri dove il tempo sembra essersi fermato. Tra questi spicca il piccolo borgo adagiato tra le colline della Catena Costiera cosentina.